Insalata con carciofi, topinambur e succo di limone

topinambur

Sapevi che febbraio è il mese della purificazione? Il nome del secondo mese dell’anno deriva dal latino februare (purificare) ed è legato al culto pagano della divinità etruscha Februus.

E allora purifichiamoci con questa ricetta vegana, ricca di sapore ed estremamente benefica per il nostro fegato.

3 ingredienti purificanti

  1. Topinambur

Il topinambur è un tubero che assomiglia alla patata nella forma e un po’ al carciofo nel gusto. Conosciuto come rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme, si raccoglie in inverno, è ricco di inulina, riduce il colesterolo e stabilizza la concentrazione di glucosio nel sangue

2. Carciofo

Sono molteplici le proprietà del carciofo: favorisce la diuresi, depura, riduce il colesterolo, favorisce la digestione e protegge il fegato. Neruda dedicò al vegetale una Oda a la Arcachofa (Ode al carciofo)

3. Rucola

Dal sapore amarognolo e deciso, la rucola è fonte naturale di acido folico, stimola l’appetito ed è nota per essere depurativa, disintossicante e molto diuretica.

Insalata vegana ai carciofi, topinambur e succo di limone

Ingredienti

  • 3 carciofi
  • 500 gr di topinambur
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 mazzetto di rucola
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 12 cucchiai da cucina di LIMMI succo di Limone
  • Olio extravergine di oliva Aulus q.b.
  • Sale e pepe

Preparazione

Lava bene il topinambur, taglialo a fettine e mettilo in una soluzione di acqua e succo di limone Limmi. Come i carciofi, anche il topinambur tende a ossidarsi.

Lava bene i carciofi, elimina le foglie esterne più dure, tagliali in due ed elimina la barba interna. Affetta i carciofi a lamelle e mettili a marinare in una ciotola con acqua, succo di limone Limmi, sale e pepe.

In una padella, versa un po’ di olio extravergine di oliva e lo spicchio d’aglio in camicia. Unisci le rotelle di topinambur e insaporisci a piacimento. Sfuma con un po’ di vino bianco, aggiungi una spolverata di prezzemolo e fai cuocere per circa 20 minuti, aggiungendo un po’ di acqua.

Lava la rucola e adagiala nel piatto. Unisci la marinatura di carciofi, le rotelle di topinambur e condisci con succo di limone Limmi e olio extravergine di oliva Aulus.

Buona purificazione!

Come si puliscono i carciofi?

Per prima cosa devi tagliare le punte, la parte più dura di ogni foglia. Quindi elimina completamente, o in parte il gambo, specie la parte esterna che è durissima e molto amara.

Scarta le foglie esterne più scure ed elimina la barba – non commestibile- al centro del carciofo. Ricorda che i carciofi a contatto con l’aria si ossidano: per non farli annerire lasciali marinare in una soluzione di acqua e succo di limone Limmi.