Festa delle donne: coccole al femminile

Maschera per il viso

Pulite bene la pelle, preferibilmente con un naturale bagno di vapore, quindi massaggiate il viso con una maschera a base di miele (3 cucchiai) e succo di limone (1 cucchiaio di succo di limone Limmi). Lasciate in posa circa 15 minuti, quindi risciacquate e detergete picchiettando con un batuffolo di cotone imbevuto in acqua di rose.
La vostra pelle sarà delicatamente idratata e purificata, libera dalle tossine e dallo stress della vita quotidiana.

Balsamo lucidante al limone

Il balsamo al limone ha una efficace azione antibatterica e riequilibrante. I vostri capelli saranno corposi, brillanti e delicatamente profumati.
Per 300 gr. balsamo vi servono:

  • 2 limoni
  • 200 ml acqua
  • 1 cucchiaio di olio di cocco

Preparazione

Tagliate a pezzetti le scorze di limone, immergetele in acqua bollente e lasciatele in infusione 30 minuti. Quindi versate acqua e bucce nel frullatore, aggiungete il succo di 2 limoni (6 cucchiai da cucina di succo di limone Limmi) e l’olio di cocco; emulsionate il tutto alla massima velocità. Filtrate il composto ottenuto servendovi di una garza sterile (per eliminare residui solidi) e versate in una vaschetta per cubetti di ghiaccio. Coprite la vaschetta con una pellicola trasparente e riponete in frigorifero per una settimana. Se preferite potete conservare il balsamo in freezer anche 5/6 mesi.
Uso
Scongelate (se avete scelto il freezer) 4 cubetti di composto. Lavate i capelli e dopo lo shampoo massaggiate con il balsamo al limone. Lasciate in posa per 2 minuti, quindi risciacquate inizialmente con acqua tiepida e, per ultimo, con acqua fredda.

Rilassamento

Accendete il diffusore di essenze o uno stick di incenso profumato agli agrumi, spegnete la luce o, se preferite, lasciate accesa solo una piccola abat-jour. Selezionate lo stereo su un notturno di Chopin e distendetevi sul letto. Sdraiate supine, rilassate completamente e consapevolmente ogni segmento del corpo e ritrovate l’intimo contatto con voi stesse. Per favorire l’abbandono, inspirate profondamente e espirate con la bocca per tre volte.